Crea sito

NewStatpress è di certo tra le risorse gratuite più interessanti per la misurazione dei dati di un sito o di un blog WordPress: non sostituisce Analytics, la cui profondità di restituzione dei dati è certamente migliore, ma consente di valutare a colpo d’occhio cosa sta accadendo nel sito e – se del caso – dove intervenire per migliorare le performance e i risultati in maniera rapida.

Il plugin, completamente tradotto in italiano, è scaricabile da questa pagina o può essere istallato direttamente dalla pagina dei plugin di WordPress attraverso l’opzione cerca.

Una volta istallato e attivato apparirà nel menù di destra della bacheca WordPress, offrendo una serie di dati che – ho verificato – si allineano con quelli offerti da Analytics.

Vediamo le funzioni principali del plugin, che vengono visualizzate – la comodità sta anche qui – direttamente sulla pagina della bacheca WordPress.

Innanzitutto un sunto dei visitatori del sito su base numerica con indicazione delle percentuali.

Newstatpress 2

Ho un po’ trascurato il mio blog di cucina e si vede: l’importanza di tenere aggiornato un sito salta subito all’occhio

Newstatpress: dati e grafici a colpo d’occhio

Un grafico e i dati numerici che indicano il sistema operativo utilizzato da chi visita il sito, consentendoci di capire se la navigazione arriva da cellulare, da tablet, da pc: un dato fondamentale per comprendere le abitudini di lettura degli utenti

newstatpress OS

Accipicchia, quasi la metà dei miei visitatori mi legge dal cellulare: dovrò cercare di creare un sito che sia ottimizzato per loro

Newstatpress mi indica “come” i visitatori mi hanno trovato nella rete: quali termini di ricerca sono stati utilizzati e quali sono i motori di ricerca scelti. Nel secondo caso, come si suol dire, Mountain View stravince. Posso verificare se quello che ho scritto è in linea con le ricerche effettuate o se la pagina restituita è solo parzialmente aderente alle ricerche dei visitatori.

Newstatpress - termini di ricerca

I dati offerti dal plugin vengono restituiti sotto forma di grafico, che rende rapidamente comprensibile comportamento e punti critici del sito o del blog: anche se manca l’analisi del comportamento all’interno del sito stesso (che possiamo trovare su Analytics), ci sono dettagli e spunti che possono servirci a riflettere su come scriviamo, come gestiamo la SEO del blog e quali sono i punti deboli ed i punti di forza su cui puntare.

Il plugin, come ribadito più volte, non sostituisce l’analisi più dettagliata e profonda di Google Analytics, ma è decisamente utile per chi vuole verificare, di giorno in giorno, e in maniera rapida, come si sta comportando il proprio blog, come reagisce, quali sono gli articoli che generano maggior interesse: sono suggerimenti importanti, che ci permettono da un lato di lavorare sulla SEO e la Serp del sito, dall’altro di pianificare le scelte editoriali con una sorta di guideline veloce.